Blocco Telegram: Google conferma che la Russia sta bloccando alcuni dei suoi servizi…

0
(0)

FacebookTwitterLinkedInPinterest


Il divieto della Russia su Telegram ha un effetto a catena sui servizi di Google.

Telegram Ban

La decisione presa dall’omologa della comunicazione russa Roskomnadzor di bandire Telegram all’inizio di aprile sta interessando molti più servizi oltre alla semplice app di messaggistica.
Il 17 aprile, il corpo ha confermato di aver bloccato milioni di indirizzi IP, citando la loro potenziale utilità per gli utenti di Telegram di eludere il divieto.
Google ha confermato oggi a TechCrunch (23 aprile) che alcuni dei suoi servizi proprietari sono stati influenzati negativamente dalla repressione dell’IP.
La società ha dichiarato di indagare sui rapporti secondo cui gli utenti russi non erano in grado di accedere ad alcuni prodotti Google, con Gmail, notifiche push Android e ricerca Google tra le funzionalità con cui gli utenti incontrano problemi.
Il regolatore russo ha annunciato ufficialmente il blocco sui servizi di Google oggi tramite un post di Facebook. Un certo numero di altri servizi di alto profilo sono stati influenzati anche da Google, da Slack e Nintendo a SoundCloud e Spotify.
Secondo il COO e co-fondatore di Vee Security, Ilya Andreev, fino a 2 milioni di utenti vengono supportati da un servizio proxy, che l’azienda sta fornendo.
Il blocco di massa degli indirizzi IP si sta verificando nel tentativo di frenare Telegram da saltare da un indirizzo IP a uno nuovo quando uno è bloccato dalle autorità Roskomnadzor.
Un’altra app, Zello, ha fatto ricorso a IP-hopping per quasi un anno fino a quando le autorità hanno iniziato a bloccare l’accesso a intere sottoreti di indirizzi IP per frenare la pratica e aziende come Google hanno chiesto a Zello di fermarsi per sbloccare altri servizi.
Secondo l’agenzia di stampa russa Tass, il 22 aprile Roskomnadzor ha rilasciato la seguente dichiarazione sui servizi Google: “Ad oggi, Google non ha soddisfatto le richieste di Roskomnadzor (Servizio federale per la supervisione delle comunicazioni, delle tecnologie dell’informazione e dei mass media) e, in violazione del verdetto del tribunale, continua a consentire alla società Telegram Messenger Limited Liability Partnership di utilizzare i suoi indirizzi IP per attività nel territorio russo.
“A causa di ciò, Roskomnadzor ha incluso nel registro delle informazioni vietate un certo numero di indirizzi IP di Google, che vengono utilizzati da Telegram per svolgere la sua attività in Russia.”
Il divieto deriva dal rifiuto di Telegram di consegnare le chiavi di crittografia al servizio di sicurezza federale della Russia, con i precedenti citando i diritti alla privacy e il fatto che tali chiavi erano memorizzate sui dispositivi dei milioni di utenti di servizi in Russia.
Diverse manifestazioni si sono svolte nel paese, con gli utenti contro il divieto di riunirsi a Mosca e San Pietroburgo.

Ti é piaciuto questo Post?

Clicca sulle stelle per votarlo!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Ancora nessun voto. Vota tu per primo!

As you found this post useful...

Follow us on social media!

(Visitato 124 times, 1 visite oggi)

40 Commenti

  1. Admiring the persistence you put into your blog and detailed information you offer. It’s awesome to come across a blog every once in a while that isn’t the same outdated rehashed information. Great read! I’ve saved your site and I’m including your RSS feeds to my Google account.|

  2. You are so awesome! I do not believe I’ve truly read a single thing like this before. So nice to discover somebody with original thoughts on this subject matter. Really.. thanks for starting this up. This web site is one thing that is required on the internet, someone with a bit of originality!|

  3. With havin so much content and articles do you ever run into any issues of plagorism or copyright infringement? My website has a lot of unique content I’ve either written myself or outsourced but it seems a lot of it is popping it up all over the web without my permission. Do you know any techniques to help protect against content from being stolen? I’d genuinely appreciate it.|

  4. You ɑге sso cool! Ӏ ɗon’t think I have reaԁ through ѕomething like this before.
    So good to find somebody with ѕome genuine thoughts on tһis topic.

    Seriously.. thank youu for starting thіѕ up.

    Ƭһiѕ site is ߋne thіng tһɑt iѕ neeⅾed on the internet, sⲟmeone with a bit оf originality!

  5. Pingback: viagra

  6. An impressive share! I have just forwarded this onto a coworker who was doing a little research on this.
    And he in fact ordered me lunch because I discovered it for him…
    lol. So let me reword this…. Thanks for the meal!!
    But yeah, thanx for spending the time to discuss this topic here on your website.

  7. hello there and thank you for your information – I’ve certainly picked up something new from right here.
    I did however expertise a few technical issues using this site, as I experienced to reload the site a lot of times previous to I could get it to load properly.
    I had been wondering if your web hosting is OK? Not that I’m complaining, but
    slow loading instances times will often affect your
    placement in google and could damage your high-quality
    score if advertising and marketing with Adwords. Well I’m adding this RSS to my email and can look
    out for a lot more of your respective intriguing content.
    Make sure you update this again very soon.

Lascia un commento

Connetti con