Il robot di lancio di Google è estremamente preciso

FacebookTwitterLinkedInPinterest


La precisione della macchina consente a questo robot di lanciare oggetti nell’aria con la massima facilità

Google Banana

La possibilità di lanciare oggetti con precisione offre tutti i tipi di vantaggi. Lancio è un modo efficace per spostare un oggetto senza coinvolgere tutto il corpo, per esempio. Puoi raggiungere luoghi che non potresti facilmente raggiungere, come esemplificato quando lanci un mazzo di chiavi da un balcone dell’appartamento a un amico per strada. E lanciare oggetti è di solito un modo più rapido per spostarli rispetto al loro trasporto.

“Se potessi ottenere un braccio robot per farlo bene”, dice Andy Zeng, uno studente ricercatore presso Google, “ciò renderebbe molto più versatile le cose che può fare”.

Tirare le cose, risulta molto difficile. Gli esseri umani hanno una vita di pratica, ma sarebbero fortunati a rompere il 50% quando si lanciano palline di carta ammucchiate in un bidone della spazzatura attraverso una stanza. In questo esempio, parte del problema è la varianza tra le diverse sfere di carta, che rendono complicato comporre la fisica dietro il lancio. Se dovessimo esagerare il problema avendo una portata umana in una scatola piena di oggetti casuali, un birillo seguito da una palla da ping-pong, per esempio e lanciarli contro un bersaglio, il nostro tasso di successo sarebbe ancora più basso.

I robot affrontano un problema simile. Da un punto di vista ingegneristico non è particolarmente difficile programmare un braccio robotico per lanciare un singolo oggetto con precisione. Un robot che gioca a pallacanestro, ad esempio, può spararlo con precisione quasi perfetta . Tuttavia, l’introduzione della varianza in termini di dimensioni, massa e forma richiede la programmazione di un robot in grado di sviluppare una strategia di presa unica e spiegare il modo in cui un oggetto si muoverà attraverso l’aria, al volo.

“TossingBot utilizza algoritmi di deep learning per associare l’aspetto visivo di un oggetto da come afferrarlo a come lanciarlo”, afferma Zeng. “Piuttosto che dover progettare manualmente strategie di lancio per ogni possibile oggetto, il robot può acquisire queste tecniche attraverso prove ed errori, assegnandogli un oggetto che non ha mai visto prima e imparerà da solo attraverso prove ed errori come lanciarle con precisione. “

Il risultato è un braccio robotico in grado di raccogliere e lanciare rapidamente oggetti con un alto tasso di precisione. Il team sta raggiungendo un tasso medio di raccolta di 500 oggetti all’ora.

Le applicazioni potrebbero includere, ad esempio, attività di ritiro e consegna nei centri logistici e nei magazzini. Lanciare oggetti invece di posizionarli fisicamente entro la massima portata del robot potrebbe avere tutti i tipi di vantaggi, tra cui un aumento della velocità di trasmissione sulle linee e la riduzione del numero di bracci robot necessari per distribuire gli oggetti in vari scomparti.

Ti é piaciuto questo Post?

Clicca sulle stelle per votarlo!

Average rating / 5. Vote count:

Ancora nessun voto. Vota tu per primo!

As you found this post useful...

Follow us on social media!

(Visitato 42 times, 1 visite oggi)

8 Commenti

  1. Great goods from you, man. I have understand your stuff previous to and you’re
    just too wonderful. I really like what you’ve acquired here, really like
    what you are saying and the way in which you say it. You make it entertaining and you still care for to keep it
    sensible. I can not wait to read far more from you.
    This is really a terrific web site.

Lascia un commento

Connetti con




Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.